Le meraviglie di MALTA

Le meraviglie di MALTA

Decidiamo di organizzare questa vacanza circa 15/20 giorni prima della partenza, grazie ad un’offerta di un volo quasi regalato che mi sono imbattuta facendo delle ricerche, perché la nostra intenzione era di  trascorrere dei “giorni rigeneranti” al calduccio, staccando dal gelo e dal grigiore di Gennaio, ma naturalmente tutto all’insegna del low cost!!!

Siamo riusciti nel nostro intento?! Certo, e vi riporto alcune informazioni utili per una “vacanzina invernale” in un’isola dai colori e dai profumi che sanno emozionare e che ha la fortuna di avere persone e scogliere che sanno stregarti per la loro purezza. Malta è cosi: “natura incontaminata” … e se la sai ascoltare bene… ti seduce entrandoti nel profondo.

LA VALLETTA, TARXIEN PREHISTORIC TEMPLES, MARSAXLOKK, ST.PETER’S POOL

 

Sveglia presto e fuori ad attenderci troviamo la nostra Peugeut noleggiata ieri notte in aeroporto, leggermente gocciolante da una pioggerellina fine. Decidiamo di iniziare la nostra vacanza dalla capitale: LA VALLETTA, che raggiungiamo in circa 20 minuti di macchina, ad Est dell’isola.
La capitale è una città fortezza molto antica che ti lascia la sensazione di essere capitata in un luogo senza tempo. Ci sono antiche chiese e splendidi palazzi da visitare, ma noi decidiamo di girarla a piedi attraversando meraviglie storiche dietro ogni angolo, stradine anguste con molti negozietti, caffè pittoreschi e le affascinanti case tipiche dalle finestre in legno colorato sono un vero spettacolo. Lasciamo la città e in altri 20 minuti di auto ci immergiamo in una zona super urbanizzata dove non ti aspetteresti mai di trovare una delle parti archeologiche più famose dell’isola e pagando € 6,00 a testa entriamo nel TARXIEN PREHISTORIC TEMPLES, uno dei siti archeologici meglio conservati di tempi megalitici e Patrimonio dell’Umanità. Sono 3 tempi incastrati l’uno nell’altro, la guida che ci viene consegnata è in lingua inglese e in circa 10 minuti facciamo tutto il giro un po’ delusi perché non è rimasto molto, ci sono altari, una statua colossale della Dea Madre e tante pietre sparse, ma soprattutto molte sono state riscostruite. Pur non intendendocene molto, capiamo subito che è una trappola per turisti e ci pentiamo di aver speso i soldi per essere entrati.

Saliamo nuovamente in macchina dirigendoci a Sud Est e in 10 minuti raggiungiamo MARSAXLOKK, un tradizionale paesino di pescatori con molte barchette colorate nella baia che rendono questo posto molto suggestivo e pittoresco, cosi decidiamo di fermarci in un bar all’aperto per pranzare, anche se le nuvole nere in cielo minacciano pioggia, noi certo non ci spaventiamo per cosi poco!! I nostri occhi e la mia macchinetta fotografica non vogliono perdersi una location cosi caratteristica, dove rimango piacevolmente  incantata dal vedere la gente locale pescare ancora con i metodi tradizionali.

A 15 minuti raggiungiamo ST. PETER’S POOL o come le chiamo io, le “scogliere con i buchi”.
Questo è un luogo seducente per chi ama la natura, sono delle scogliere dove è molto visibile l’erosione e la forza dell’acqua, dopo mi potrei perdere ore ad osservare il mare ed ascoltare l’infrangersi delle onde. In inverno questo posto è deserto, c’è una tranquillità introvabile ma in estate credo sia uno dei posti più “gettonati” e frequentati … anche e soprattutto perché è una zona perfetta per chi ama i tuffi!!

 

ATTARD, DINGLI CLIFFS, GOLDEN BAY BEACH, POPEYE VILLAGE

 

Anche oggi la sveglia è suonata presto e il sole ha deciso di regalarci una fantastica giornata primaverile. La prima destinazione è nel centro dell’isola ed è ATTARD, un incantevole paesino molto originale che insieme a BALZAN e LIA, fa parte dei cosiddetti “Tre Villaggi”. Ci smarriamo nelle viuzze circondate da edifici e case tutte di bel color giallo e io non riesco a smettere di fotografare ogni dettaglio. Molto rinomati sono i giardini della residenza del Presidente di Malta, aperti al pubblico gratuitamente per poter ammirare un’oasi di verde e tranquillità abitata da numerosissimi gatti e piante di agrumi.

 

Spostandoci ad Ovest dell’isola, in 15 minuti di auto tramite una strada asfaltata ma piena di buche, raggiungiamo le famosissime scogliere DINGLI CLIFFS, alte 220 m dove il terreno precipita drasticamente nel mare e proprio per questo si può godere di un’ottima vista della costa e dell’isola disabitata di Filfla. Ne vale veramente la pena perché la veduta è mozzafiato e si possono fare delle panoramiche passeggiate, ammirando dall’alto anche i Giardini di Boschetto e il palazzo Verdala. Noi ci divertiamo ad arrampicarci tra gli scogli per vedere sempre scorci nuovi e naturalmente per poter scattare delle foto strabilianti.

Per riempire anche le nostre pance e non solo gli occhi, saliamo in macchina e ci dirigiamo a Nord Ovest, per arrivare dopo circa 25 minuti alla GOLDEN BAY BEACH.  Attraverso un comodo parcheggio ci troviamo davanti la grande spiaggia dalla sabbia gialla e in questo periodo dell’anno è veramente piacevole passeggiare. Ci fermiamo a mangiare qualcosa nei tavolini all’aperto del bar della spiaggia e qui riesco ad immaginare in estate i tanti turisti ammassati a riva, le risate e gli aperitivi in questa grande baia per godersi uno spettacolare tramonto. Finito di mangiare vagabondiamo per la spiaggia che collega anche altre due baiette e poi ci accoccoliamo sugli scalini della scogliera per beneficiare del calore del sole e ammirare questa visuale dall’alto.

Ci spostiamo poco distante nella baia di Anchor, per andare a spiare sempre dalle scogliere, il POPEYE VILLAGE un parco divertimenti aperto al pubblico per far divertire famiglie e bambini, composto da un insieme di casette in legno, bar e negozietti che erano stati costruiti come set cinematografico per il relativo film con Robin Williams. Ed è proprio da qui sopra che decidiamo di aspettare il calar del sole per ammirare i fantastici colori del tramonto.

BLUE GROTTO, il TEMPIO DI HAGAR-QIM e il TEMPIO DI MENAIDRA, ST.AGATHA’S TOWER

 

Anche questa mattina ci svegliamo di buon ora e con il sole che ci augura un ottimo buongiorno, guidiamo fino al Zurrieq nel Sud di Malta per provare l’escursione della BLUE GROTTO con le barchette dei pescatori, pagando € 8,00 a testa. Siamo in una delle attrazioni naturali più visitate dell’isola ed è una grotta gigantesca che fa parte di un sistema di insenature naturali che comprende altre 8 caverne. Il tour inizia dietro ad un porticciolo dove si acquistano i biglietti, dura circa 20 minuti ed è accessibile a tutti perché ad ogni passeggero viene fornito un giubbotto salvagente e le barchette vanno a bassa velocità per poter osservare al meglio le grotte ed ascoltare le spiegazioni della guida. La Blue Grotto è un escursione molto gettonata, quindi consiglio di arrivare al porto la mattina presto per non fare ore di coda. Al nostro ritorno abbiamo anche avuto la fortuna di vedere i pescatori che tornavano con il pescato del giorno e donare ai gatti del porto il pesce che scartavano. Poco più sopra c’è anche un punto panoramico, con panchine e bagni pubblici, dove già dalla strada è possibile ammirare la grotta e i colori spettacolari del mare.

Non molto lontano, a circa 1,5 km si trovano il TEMPIO DI HAGAR-QIM e il TEMPIO DI MENAIDRA, che abbiamo deciso di raggiungere con una bella passeggiata. L’ingresso costa € 10,00 a testa ma li valgono tutti. I templi si trovano sulla sommità di una collina a picco sul mare con una vista straordinariamente suggestiva e la passeggiata tra i due siti (circa 700 m) è veramente il top. Questa area archeologica con più di 5000 anni, è conservata molto bene, anche se sarebbe ancora più bella senza i teloni protettivi che però sono indispensabili per il buon mantenimento del sito. Un luogo veramente molto affascinante.

 

Viziati dal tramonto del giorno precedente, vogliamo ammirarne un altro e quindi ci spostiamo al nord dell’isola e dopo una ripida e stretta strada, ad attenderci troviamo il castello rosso di ST.AGATHA’S TOWER. L’ingresso per visitare gli interni della fortezza è a pagamento € 2,00 a testa ma noi troviamo chiuso, meglio cosi perché ho letto in internet dei commenti molto deludenti degli interni. Decidiamo di passeggiare fino al termine delle strada e avanzare nel terreno roccioso delle nostre amate scogliere panoramiche per trovarci un posticino in prima fila e in silenzio ammirare questa bellezza della natura.

 

Non perderti il mio video: 

 

La Valletta

St. Peter’s pool

St. Peter’s pool

Dingli Cliffs

Blue Grotto

Blue Grotto

Collegamento tra il Tempio di Hagar-Qim e il Tempio di Menaidra

Strada per St. Agatha’s Tower