Crosby: 100 Statue di uomini nel Mare d’Irlanda (Another Place)

Crosby: 100 Statue di uomini nel Mare d’Irlanda (Another Place)

Nel nostro weekend a Liverpool, per goderci il tramonto in un posto diverso dalle solite mete turistiche, decidiamo di prendere il treno e in circa 30 minuti arriviamo a Crosby. Percorrendo le vie di questo caratteristico paese, ci imbattiamo in un’area verde con pista ciclabile, dove le persone portano a spasso i loro cani o praticano sport all’aperto, che separa delle scenografiche casette colorate alle selvagge dune della spiaggia di Crosby.
Superate queste collinette si può godere di una vista spettacolare del gelido Mare d’Irlanda, ma la particolarità di questa spiaggia poco conosciuta è che qui è stata installata un’opera
artistica di Antony Gormley: Another Place.

E posso confermare che questo è proprio “un altro posto”, dove grazie alle 100 riproduzioni di uomini in ghisa sparsi per la spiaggia per più di 3 km e rivolti verso il mare, si respira un’atmosfera di profonda solitudine e tristezza che fa molto riflettere.

Con l’alzarsi e l’abbassarsi delle maree, le statue sorgono o vengono sommerse dal mare ed è possibile avvicinarsi a quelle a riva per toccarle o per scattare delle foto originali, grazie anche all’effetto di luci e ombre che regala il tramonto. Mentre quelle più distanti, ricoperte d’acqua quasi interamente ti fanno immaginare di vedere persone reali fare il bagno in mare, dato che si vedono spuntare di tanto in tanto le loro teste.

A chi si trova a Liverpool, consiglio assolutamente di andare a fare una visita a questo luogo diverso, per concedersi una tranquilla passeggiata circondato dal rumore del mare, dai versi dei gabbiani e da questo paesaggio affascinante che ti porta a riflettere su questo “Altro Posto”…